Storia della scuola

Scuole Elementari Comunali

Scuola primaria “Maria Pascucci” 

Fino al 1885-1886 esisteva a Santarcangelo di Romagna una chiesa con annesso convento che era stata di pertinenza dei francescani conventuali, i quali l’avevano fondata nel XIII secolo. Posta al di fuori delle mura della cittadina, sulla via Emilia, in una zona pianeggiante a est del centro abitato, si trovava in prossimità di quell’area urbana riservata all’allestimento dei mercati e delle fiere. Un’antica e malinconica fotografia mostra le imponenti dimensioni e le forme gotiche dell’unica navata a cui tra il Quattrocento e il Seicento (se ne ha documentazione) furono addossate diverse cappelle, comunque non più presenti nella seconda metà dell’Ottocento. Chiesa e gallavotti__fabbrica_pipe_convento furono soppressi dapprima in età napoleonica (1805) e definitivamente nel 1862. La chiesa fu inizialmente adibita a deposito militare e poi utilizzata come fabbrica di pipe. L’intero insediamento oggi è diventato la scuola primaria Maria Pascucci che si affaccia sulla faccia principale della città (Piazza Ganganelli) mentre le opere salvate sono conservate nel museo della città (Museo Storico archeologico).

 

 

Scuola primaria “Marino Della Pasqua”

La scuola primaria “Marino Della Pasqua” si trova a circa un chilometro e mezzo dal centro di Santarcangelo, nelle vicinanze dello spazio commerciale “La Fornace”. Il plesso è ubicato in via S. Bartolo, che unisce Santarcangelo a Savignano attraversando una vasta area agricola tra cui l’antica frazione di Canonica. La scuola è stata fondata nel 1962 in memoria del martire partigiano Marino Della Pasqua, caduto nelle file della DIVISIONE GARIBALDINA D’ASSALTO “ITALIA” a Sarengrad (Jugoslavia) il 12 Aprile 1945 e decorato di medaglia di bronzo al valore militare. Un’insegna nell’atrio della scuola, donata dal Comitato Cittadino Antifascista, ne commemora le gesta.